Mission

La nostra Mission


Il nostro obiettivo è mettere a frutto creatività, professionalità e multidisciplinarietà per realizzare soluzioni a misura d'uomo e vicine ai bisogni degli utilizzatori. Promuovere tecnologia e conoscenza accessibile a tutti rappresenta per noi un modello di sviluppo innovativo e stimolante sia a livello professionale che personale.

Lavoriamo giornalmente con le Università e il mondo della ricerca in un'ottica di continuo scambio e collaborazione, per condividere i risultati e migliorare i nostri prodotti. Questo ci permette di offrire ai nostri clienti soluzioni sempre più innovative, collaudate e pronte all'utilizzo in ambienti produttivi differenti.

La nostra filosofia di lavoro ci porta a privilegiare soluzioni tecnologiche hardware e software aperte (open-source) per conseguire i nostri obiettivi in un giusto equilibrio fra sviluppo tecnologico, etico ed economico .

Perché "Aethia"

"Aethia" è il nome scientifico di un genere di gabbiano che vive a basse latitudini.

Il gabbiano ha sempre rappresentato per noi un'efficace metafora di ciò che cerchiamo di fare. A livello tecnologico, infatti, chi utilizza sistemi di calcolo ad alte prestazioni sceglie in un certo senso di dotarsi di ali e di spiccare il volo. Ma anche a livello di idea d'impresa il gabbiano è simbolo di valori a noi cari, che questo breve frammento tratto da "Il gabbiano Jonathan Livingston" (1973) confidiamo riesca a comunicare:

Il gabbiano Jonathan Livingston non è un gabbiano come tutti gli altri. È un gabbiano che scopre la bellezza di librarsi nel cielo, che cerca la perfezione nel volo perché crede che il volo stesso abbia una sua insita bellezza. Non vuole più seguire la massa, rifiuta la vita dello stormo, non vuole volare solo alla ricerca di cibo, ma aspira ad un ideale diverso, ad un ideale di libertà, di spazi e cieli azzurri, di calore e luce, di soffio di vento e mare spumeggiante. Vuole lottare e distinguersi, ottenere quello in cui crede anche a costo di non essere compreso dai propri simili. Diventa così il simbolo di chi ha il coraggio di seguire la propria legge interiore e non si lascia influenzare dai pregiudizi degli altri. E' una metafora che riflette la condizione umana troppo spesso costretta in schemi e ruoli ingessati che non lascia spazio alla fantasia, alle aspirazioni e ai sogni. Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingston